Un’ora e 44: ecco la valvola stampata in 3D per proteggere medici e infermieri

Gli ingegneri del laboratorio «Re- Made in Sanità» di Napoli stanno stampando gratis in 3D valvole per i respiratori e per delle maschere con filtro che possano proteggere medici e infermieri dal contagio.

Continua a leggere

«Io atleta 38enne, in terapia intensiva, sto uscendo dal calvario grazie al Tocilizumab: non capisco chi si lamenta perché sta a casa»

Fausto Russo è affetto da Covid 19 ed è ricoverato all’ospedale di Latina E’ migliorato dopo essere stato trattato con il farmaco tocilizumab (comunemente usato per l’artrite reumatoide) e in via di sperimentazione Aifa dai medici degli ospedali Pascale.

Continua a leggere

Gli americani che si apprestano ad affrontare l’emergenza coronavirus chiedono aiuto ai medici italiani

Con il Tocilizumab sono stati trattati i circa 60/70 pazienti in tutta italia e in generale i risultati sembrano positivi. A Napoli su sette pazienti sei sono migliorati, uno è morto ma era già in condizioni molto critiche e ieri sera sono stati trattati altri 3 pazienti. L’azienda che produce il farmaco ha distribuito 600 flaconi in tutta Italia. L’Aifa sta avviando un protocollo ufficiale in tempi record. Secondo i medici napoletani il picco dei contagi arriverà la prossima settimana.

Continua a leggere

#iorestoacasa, in Italia ci sono 50 mila senza tetto: e loro come fanno?

Quella degli homeless è una categoria esclusa dalle misure di prevenzione sanitaria per la pandemia di Covid-19”. Il caso degli ospiti del dormitorio «La Palma» a Napoli: la notte sotto un tetto ma il giorno devono uscire e sono fuori.

Continua a leggere

Dopo la Cina anche in Italia il test con un farmaco per i casi gravi: ecco i risultati

L’esperienza in corso a Napoli. «La salute del paziente affetto da covid 19, arrivato in condizioni critiche, intubato e trattato con la nuova terapia farmacologica è in ripresa. Forse lo estubiamo perché le sue condizioni sono molto migliorate».

Continua a leggere