Londra, le duemila società di Harley Street 29. «Un paradiso per i business mafiosi»

Avviare un’attività e quindi anche una attività collegata ai business mafiosi, in Inghilterra è semplicissimo. Il colonnello Petroziello: «Basta un computer, una connessione ad internet, dieci minuti di tempo e circa 60 sterline».

Continua a leggere

Welcome to Harley Street 29 in London, the building with over 2 thousand companies. «The paradise of the mafia businesses»

Starting an activity and therefore also an activity linked to the mafia businesses, in England it is very simple. Colonel Petroziello: «Just a computer, an internet connection, ten minutes and about 60 pounds»

Continua a leggere

«Perché le mafie sono attratte da Londra: qui fare affari è semplice ed è anche semplice nascondersi»

Il colonnello della Guardia di Finanza presso l’ambasciata italiana a Londra, Caludio Petroziello: «Secondo l’Economic Crime Command dell’Nca, sono circa 195 i miliardi di sterline investiti ogni anno attraverso la piazza finanziaria di Londra.

Continua a leggere

«Le gang inglesi usano sempre di più l’acido per intimorire i rivali»

I morti innocenti non le fa solo la camorra, la ‘ndrangheta o la mafia. Anche in Inghilterra c’è una lunga scia di sangue dovuta alle faide tra le gang, organizzazioni sempre più simili alle bande criminali presenti in Italia e che di fatto sono il sottoproletariato mafioso.

Continua a leggere

Inside the London baby gangs. Jermaine: «At 11 I was arrested for robbery. Now I try to save the kids»

Travel to Broadwater Farm, north London where bands of minors rage that “resemble very much the Latin ones or those you have in Italy, especially in Naples”.

Continua a leggere