Chi è Jamal, il genio informatico della cellula terroristica di Bruxelles arrestato in Italia

C’erano anche dei selfie di Jamal Eddine Ouali e di sua moglie Lynda Sadakiscaricati da un iPhone tra i documenti trovati nei computer sequestrati n un laboratorio di contraffazione di carte d’identità, passaporti e tessere sanitarie al civico 32 della via Gustave Defnret a Saint-Gilles, un sobborgo di Bruxelles. Quelle foto insieme con documenti bancari e di identità, hanno permesso di identificare il quarantenne algerino fermato a Bellizzi, Salerno dalla polizia italiana e che domani potrebbe essere estradato in Belgio.

Continua a leggere

«Così l’Isis recluta militanti in Italia ed Albania»

Secondo il procuratore generale di Brescia Luigi Maria Dell’Osso le ultime indagini hanno permesso di scoprire alcune centrali di reclutamento ed addestramento dell’Isis anche nel nostro Paese

Continua a leggere