Le ferite evidenti e profonde lasciano pensare che ad ucciderla siano state le reti dei pescatori di frodo. Nemmeno una balena di nove metri può farcela in un mare che non è il suo e imbrigliata nelle trappole illegali piazzate per la pesca.

balena-bagnara

(1 luglio 2016) – Il cetaceo, secondo gli esperti, è morto da almeno due o tre giorni, dato che sembra suffragato anche dall’odore nauseabondo. Il corpo della balena infatti sta perdendo molti liquidi e i tecnici del comune e il proprietario del lido su cui si è spiaggiato il cetaceo sono preoccupati. «Quello della rimozione è un problema non da poco – spiega Valerio Boccone, neo dirigente dell’ufficio ambiente del comune di Castel Volturno con importanti studi e pubblicazioni sui temi ambientali – la balena si trova a 9 metri dalla battigia e smaltire la carcassa non è facile in quanto i liquidi che fuoriescono potrebbero avere un impatto sulle acque e sulla spiaggia».

Le foto: http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/napoli/cronaca/cards/moby-dick-non-ha-resistito-reti-illegali/stupore-passanti_principale.shtml