L’infiltrazione dei clan che approfittano della crisi economica

hotel gomorra

(15 maggio 2013) – Hotel Gomorra. In questa frase c’è tutto il disprezzo della gente perbene di Perugia. La scritta apparve in cima ad uno dei palazzi in costruzione di un enorme cantiere posto sotto sequestro da parte del Gico della Guardia di Finanza su richiesta della Dda. L’intero complesso era finito nelle mani, secondo le indagini, di un gruppo di colletti bianchi ritenuti collegati al cartello camorristico dei Casalesi che si sarebbero approfittati di un momento di difficoltà dell’azienda costruttrice, infiltrandosi nel business. E così poco dopo il sequestro, che a Perugia fece molto scalpore, la gente decise di ribellarsi a modo suo con la scritta Hotel Gomorra.

La videoinchiesta: http://www.corriere.it/inchieste/hotel-gomorra-ndrangheta-camorra-mafia-conquista-umbria-bene-/69d14d2e-bbb3-11e2-b326-eea88d27be21.shtml